L'economia circolare - un'opportunità per prodotti IT più sostenibili

Il nostro attuale modo lineare di produrre e consumare prodotti sta rovinando i fragili ecosistemi, causando la perdita di preziose risorse naturali. L'economia circolare porta soluzioni più sostenibili in cui i prodotti rimangono in uso più a lungo e i materiali vengono riutilizzati per fabbricare nuovi prodotti.

Il modello economico dominante oggi è lineare: Prendiamo risorse naturali vergini e ne ricaviamo prodotti che poi scartiamo quando abbiamo finito di usarli - spesso dopo un tempo relativamente breve. A volte la breve durata di vita è dovuta all'obsolescenza pianificata in cui i prodotti si rompono facilmente e sono difficili da riparare e aggiornare.

Il modello lineare porta ad una serie di problemi:

  • I materiali vergini sono estratti a un ritmo più veloce di quanto possano essere reintegrati.
  • Una volta scartati, i prodotti sono trattati come rifiuti e sono spesso inceneriti o messi in discarica, portando alla perdita di preziose e scarse risorse naturali.
  • I modi insicuri di gestire i rifiuti portano anche alla lisciviazione di sostanze pericolose nel suolo, nell'acqua e nell'aria.
  • Sia la fabbricazione che il trasporto dei prodotti portano all'inquinamento e a un ampio uso di energia che può essere evitato nell'economia circolare.

Le riserve di alcune risorse naturali si stanno già esaurendo e il problema aumenterà man mano che la popolazione mondiale crescerà e la prosperità economica raggiungerà più persone.

Le risorse vengono riutilizzate nell'economia circolare

In un'economia circolare, le risorse sono gestite in modo più responsabile. L'obiettivo è quello di estendere la durata di vita del prodotto e ricircolare tutti i materiali senza produrre rifiuti.

Il riutilizzo dei prodotti è più efficiente in termini di risorse rispetto al riciclaggio, poiché la maggior parte dei materiali perde valore ogni volta che viene riciclata. Pertanto, estendere la vita del prodotto è il modo migliore per ridurre il suo impatto ambientale. In un'economia circolare, i prodotti sono costruiti per durare. Sono durevoli e possono essere aggiornati e riparati. Le parti possono essere sostituite - per esempio le batterie, dato che i prodotti funzionanti vengono spesso scartati solo a causa delle batterie usurate.

Una volta che i prodotti hanno raggiunto la fine della loro vita utile, si trasformano in risorse preziose, utilizzate per fabbricare nuovi prodotti. La necessità di estrarre materiali vergini è quindi ridotta al minimo nell'economia circolare. La vita del prodotto e del materiale è considerata già nella fase di progettazione - i componenti sono resi facili da separare e non contengono sostanze pericolose che li rendono inadatti al riciclaggio e all'uso in nuovi prodotti.